L’investitore „Big Short“ Michael Burry avverte che i governi potrebbero „schiacciare“ il Bitcoin

Il manager di fondi hedge Michael Burry, famoso per aver previsto la crisi finanziaria del 2008, ha avvertito che i governi potrebbero „schiacciare“ il bitcoin in una crisi inflazionistica. Aspettandosi stimoli più massicci da parte del governo, ha detto di „prepararsi all’inflazione“.

Michael Burry condivide il suo punto di vista sul Bitcoin

L’investitore americano Michael Burry ha avvertito che i governi potrebbero „schiacciare“ il Bitcoin Storm e persino l’oro per proteggere le loro valute. Burry ha fondato l’hedge fund Scion Capital ed è meglio conosciuto per essere stato il primo investitore a prevedere e trarre profitto dalla crisi dei mutui subprime degli Stati Uniti che si è verificato tra il 2007 e il 2010.

In una serie di tweet giovedì sera, Burry ha scritto: „Preparatevi all’inflazione“. Si aspetta che più stimoli dal governo facciano salire i prezzi, alimentando l’inflazione, mentre l’economia cerca di riprendersi dalla pandemia del coronavirus. Ha twittato:

In una crisi inflazionistica, i governi si muoveranno per schiacciare i concorrenti nell’arena valutaria. $BTC #oro

Burry è diventato famoso dopo che la sua scommessa da un miliardo di dollari contro la bolla immobiliare statunitense è stata raccontata nel libro e film „The Big Short“. Il film è stato diretto da Adam McKay e interpretato da Christian Bale come Burry, Steve Carell, Ryan Gosling e Brad Pitt.

Il suo hedge fund deteneva 1,7 milioni di azioni Gamestop

Inoltre, il suo hedge fund deteneva 1,7 milioni di azioni Gamestop, ma ha venduto tutte le sue partecipazioni nel quarto trimestre dello scorso anno, prima della massiccia impennata alimentata da Wallstreetbets. Secondo Forbes,

„La vendita delle azioni significa che Burry ha perso un’impennata del 2.000% alimentata da Reddit nel rivenditore di videogiochi ad un certo punto nel 2021, che gli avrebbe fatto guadagnare oltre 1 miliardo di dollari“.

Burry ha ulteriormente chiarito la sua posizione sul bitcoin in un tweet sabato:

Non odio BTC. Tuttavia, a mio parere, il futuro a lungo termine è tenue per le criptovalute decentralizzate in un mondo di governi centralizzati legalmente violenti e senza cuore con interessi vitali nei monopoli sulle valute. Nel breve periodo tutto è possibile – perché non sono a corto di BTC.

 

Kommentare sind deaktiviert.